BENVENUTI nel sito web devozionale dedicato al Santissimo Salvatore - Patrono di Militello in Val di Catania (CT - Sicilia/Italia) - Città d'Arte Patrimonio Mondiale dell'Umanità - UNESCO

I DOCUMENTI STORICI

La raccolta di tutti i documenti, dai più antichi ai nostri giorni
L’ 8 Agosto, giorno della "Cantata", il popolo devoto intona un ritornello composto nell'Ottocento su modello tratto dalla terza scena del secondo atto del "Trovatore" di Giuseppe Verdi e musicato il 3 agosto 1939 dal concittadino M° Ignazio Bono-Lanza. Nel dì festivo della solennità cittadina in onore del Santissimo Salvatore si cantava il "Noè", Azione Sacra (composta nel 1845 da Carmelo Petroianni, membro di Belle Arti della Real Accademia Peloritana ed edita a Catania - Tipografia del R. Ospizio di Beneficenza) alla quale presiedevano il Sindaco e gli Amministratori comunali. In occasione dell'annua fesrività patronale furono composti vari Inni sacri e Poesie. Tra queste: il "Melchisedec", dramma per musica (composto nel 1810 ed edito Montalto Regio Impressore del Senato Ill.mo) da cantarsi nella Venerabile Matrice Unica Parrocchiale Chiesa di Militello V. N.; una "Devota Coroncina" (composta da Ignazio Avolio Prete siracusano nell' anno 1804 - Indulgenziata dai Monsignori: Matteo Trigona (5 maggio 1899), De Bono (20 maggio 1901), Bargiggia (18 agosto 1927), Capizzi (10 ottobre 1952)) da recitarsi al SS. Salvatore Principale Patrono di Militello; un "Inno al Santissimo Salvatore Singolare e principale Patrono della città di Militello" (composto nel 1891 dal Sacerdote V.S.F. da Misterbianco).
   Da un documento inedito (ritrovato dal Prof. Sebastiano Di Fazio e conservato presso l’Archivio di Stato di Catania - Atti notaio G. A. Frazzetto, vol. 1940, c. 782r. e voll. 1848/1849, anni 1809- 1810) si evince come già nel 1802 la festa in onore del Santissimo Salvatore, allora unico Patrono della Città, fosse celebrata “pomposamente” a spese della “Vniversitas Militelli” (Comune); dunque ciò presuppone che già in quella data la sacra effigie fosse presente.
  Nel 1804 venne composta l’attuale “Coronella” che si recita e si canta durante il Novenario in preparazione ai solenni festeggiamenti patronali.
  Nel 1811 fu stipulato un Concordato tra la “Chiesa Matrice del SS. Salvatore Padrono” e l’allora “Chiesa di Maria SS.ma dell’Immacolata Concezione”.
  Il 4 maggio 1845, con decreto vescovile, S. Ecc. Rev.ma Mons. Benedetto Denti, Ordinario del luogo, lo costituì Patrono principale e speciale della Città ordinando l’inserimento nel calendario diocesano della Sua festa in quanto «Patronus Militelli ac Titularis illìus unicae paroecialis matricis ecclesiae» con "rito duplex di I classe".
  L’1 Luglio 1846 la Sacra Congregazione delle Indulgenze concesse l’Indulgenza Plenaria per la festa patronale del Santissimo Salvatore in Militello.
  Il 18 agosto 1927, S. Ecc. Mons. Giovanni Bargiggia, Vescovo di Caltagirone, concede 50 giorni di Indulgenza ai fedeli a patto che recitassero un Pater, Ave e Gloria nella cappella del Santissimo Salvatore in Militello, con la seguente giaculatoria: "Gesù Mio Salvatore Misericordia".
   Nel 1957, Mons. Pietro Capizzi, Vescovo di Caltagirone, concede l’Indulgenza Parziale di 100 giorni alla recita della seguente preghiera: "O Gesù, Signore e Salvatore del mondo, ti adoriamo e ti proclamiamo unica salvezza nostra, tu solo puoi salvarci. Non lasciarci cadere nelle mani di coloro che ti odiano, ma tutti riconduci, pentiti, all’unico ovile, sotto la Tua misericordiosa custodia. Amen.". Il 5 agosto 1958, la festa viene regolata con ordinanza Vescovile.
   Il 4 febbraio 1969, le Sacre Congregazioni per il Clero e i Riti, chiamate a pronunciarsi sulla opportunità di concedere e riconoscere il patronato ad una delle auguste Persone della SS. Trinità, risposero definitivamente in modo affermativo.





Asservatio Viceregii
(20-12-1781)

Concessione Indulgenze Ottavario SS. Salvatore (1846)


Concordato
(1811)

Consulta Suprema Giunta di Sicilia
(20-12-1781)

Coronella al SS. Salvatore
(1806)

Decreto Matricità e titolo di Arciprete
(1786)

Consacrazione Chiesa Madre al SS.Salvatore (18-08-1924)

Decreto Ferdinando II concessione Cappa Magna (18-08-1847)


Diritti di Matricità
(1765)

Invito Comitato Restauri
(1765)

Officium cum Octava Transfigurationis (1845)


Prerogative Matrice
(28-10-1700)

Registro sponsali Decreto Ferdinando II (1847)

Riconoscimento del Re Matricità di S. Nicolò (1782)


Testi della "Cantata" al SS. Salvatore

Studi Vaticanisti su idoneità patronato particolare SS. Salvatore

Documento Festa (1802)

Indulgenza parziale 1930 Mons. Bargiggia

Noè - Azione sacra (1845)


Altri Documenti
Storici

SLIDE SHOW



  

   Lista siti Cattolici Italiani